Recensione Libri

Recensione “Flower” di Elizabeth Craft e Shea Oslen

Buona sera a tutti voi miei carissimi e assidui lettori. Eccomi qui per recensire un nuovo romanzo appena terminato.


Titolo: Flower 

Autore: Elizabeth Craft e Shea Oslen

Casa editrice: Newton & Compton

Disponibile anche in formato eBook 

SCHEDA DELLE AUTRICI

Elizabeth Craft è una sceneggiatrice e produttrice e ha firmato, insieme a Sarah Fain, una serie young adult: Bass Ackwards and Belly Up. Shea Oslen vive e scrive in un piccolo paese di montagna in Oregon. Lavora come produttrice per una società cinematografica.

RECENSIONE

Devo fare una premessa prima iniziare a recensire Flower. I gusti sono estremamente soggettivi, ogni volta che un libro non incontra i miei, a pieno, ovviamente mi dispiace. Quando rimango delusa da un romanzo generalmente non scrivo nulla in merito, ma questa volta è diverso. Cercherò di essere il più oggettiva possibile, in modo da non influenzare troppo la vostra scelta di leggerlo o meno.

Partiamo dalla trama: siamo a Los Angeles, una giovane di nome Charlotte vive con la nonna, la sorella e il nipotino. È una ragazza dedita allo studio, che non si concede molte distrazioni e che soprattutto per paura di fare la fine di sua madre, non ne vuole sapere di intraprendere una relazione sentimentale. Il suo scopo nella vita è quello di diplomarsi, andare al collage e avviare una carriera. Ovviamente tutti questi buoni propositi vengono infranti nel momento in cui nella sua vita entra Tate. Apparentemente un ragazzo qualunque sebbene con un cospicuo conto in banca. Appare per la prima volta nel negozio di fiori in cui Charlotte lavora qualche giorno a settimana, da quel momento inizia una corte sfrenata. Tate però non è un ragazzo semplice, prima di tutto è una star della musica e in secondo luogo nasconde qualcosa. Un qualcosa che impedisce ai due di vivere la loro storia alla luce del sole.

Non dovete erroneamente credere che si tratti di una brutta copia di 50 sfumature. Assolutamente no. La scrittura è pulita, asciutta. Nonostante il libro sia stato scritto a quattro mani la differenza di stile delle due autrici non si nota particolarmente.

Personalmente posso dire che ciò che non ha fatto scattare in me quella magia che ti porta a voler divorare il libro sta nella trama. Troppo adolescenziale da un alto e forse un po’ banale. Tirata un po’ per le lunghe.

Come ho detto prima però, Flower è scritto bene. C’é differenza tra un libro poco attraente per colpa di una trama debole oppure per una scrittura mediocre e di certo questo libro non è stato scritto male.

Peccato appunto per questa trama un po’ deboluccia che non mi ha trasportata nel mondo di Charlotte e Tate.

Questa però è solo una mia opinione, non vuol dire che sia quella corretta. Il romanzo ha venduto milioni di copie ed è stato apprezzato da molti. Si tratta solo di gusti.

Quindi a voi la scelta…se leggerlo o meno.

Baci a tutti e al prossimo libro…

Enrica Leone

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...