Recensione “Una finestra sul mare” di Corina Bomann

Salve a tutti, eccomi qui a distanza di poco tempo dall’ultima recensione. In effetti il libro di cui vi parlerò mi ha così incatenata a sé che l’ho divorato nel giro di tre giorni.

9788809835771_0_0_0_75.jpg

Titolo: Una finestra sul mare

Autore: Corina Bomann

Casa editrice: Giunti

Disponibile anche in formato ebook

Voto: Stella votoStella votoStella votoStella votoStella voto

Scheda dell’autore

Corina Bomann vive in una piccola cittadina tedesca. Oltre a Un’estate magica, è autrice de L’isola delle farfalleIl Giardino al chiaro di Luna, Un sogno tra i fiocchi di neveLa signora dei gelsominiL’eco lontana delle onde del nord, Un’estate magica, L’anno dei fiori di papavero ed infine Una finestra sul mare.

Recensione

Raramente mi capita di imbattermi in autori in grado di creare una sorta di aurea magica attorno ai loro libri. Corina Bomann ogni volta che ne sforna uno nuovo compie questo piccolo miracolo. Ho iniziato a leggere i suoi libri già da qualche anno e sebbene alcuni siano ancora intonsi nella mia libreria per motivi di tempo e priorità (ne ho lasciati indietro tre, ma conto di rimediare molto presto) ogni volta mi “frega”. Ovviamente uso questo termine in senso buono. Ogni volta che apro un suo romanzo vengo letteralmente catturata dalla storia, non mi rendo quasi conto del tempo che passa o delle pagine che sfoglio. Ebbene è capitato anche questa volta.

La storia di Una finestra sul mare narra di una giovane donna di nome Kim che sta attraversando il momento più brutto della sua vita: la morte del fidanzato in un incidente aereo. La sua vita sembra non avere più senso, così decide di recarsi in Cornovaglia, nel punto più vicino a dove l’aereo privato del suo compagno è precipitato in mare, su di una scogliera. Vuole fare la sua stessa fine, e ci sta quasi riuscendo, ma a fermarla ci pensa una signora anziana e minuta Janet. La donna con una scusa la porta nel suo cottage. Piano piano Janet conquista la fiducia di Kim e diventano amiche a tal punto che Janet le regala un diario antico, appartenuto ad una certa Leandra. Le consiglia di leggerlo perché tra lei e quella donna ci sono molte più cose in comune di quanto lei possa immaginare. Parte così un lungo viaggio nel passato, tipico dei romanzi della Bomann, attraverso le pagine di questo diario che riesce ad intelaiare una storia nella storia, parallela a quella di Kim, Janet e di suo nipote Dan venuto a farle visita per un weekend, ma che per una circostanza sgradevole è costretto a fermarsi più del dovuto.

c.jpg

Questa non è sicuramente una storia leggera, scordatevi i classici romanzi rosa, del resto Corina Bomann ci ha abituati da sempre a qualcosa di superiore. Una finestra sul mare è un libro ricco di emozioni e sentimenti a volte belli, a volete meno belli, ma nella vita c’è bisogno anche di quelli.

Non posso far altro che consigliarvi questo libro con tutto il cuore.

In attesa del prossimo suo capolavoro vi auguro buona lettura e come promesso mi rimetterò al passo con i romanzi della Bomann lasciati indietro…sono sicura che passero ancora una volta delle piacevolissime ore in compagnia dei suoi personaggi e della sua scrittura magnetica.

Enrica Leone

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...