Recensione Libri

Recensione “La libreria degli amori impossibili” di Elisabetta Lugli

Buona sera mie cari lettori,

ci rivediamo dopo un po’ di tempo a causa di una vita un po’ frenetica che mi ha tenuta lontano dai miei amati libri. Oggi però è tempo di ricominciare e lo faccio con un piccolo grande capolavoro.

7769564_2444811.jpg

Titolo: La libreria degli amori impossibili

Autrice: Elisabetta Lugli

Casa Editrice: Newton&Compton

Disponibile anche in versione ebook

Voto: Stella votoStella votoStella votoStella votoStella voto

Lo puoi acquistare qui:

Scheda dell’autrice

Elisabetta Lugli è nata a Torino, dove ha studiato, laureandosi in Filosofia. Lavora nel settore enogastronomico da alcuni anni e ha da poco aperto, insieme a una delle sue sorelle, il Cantiere Edibile, un bistrot nel cuore di Torino. È lì che ama scrivere le sue storie.

Recensione

Raramente mi trovo difronte ad un libro così ricco di emozioni, momenti, pensieri e verità.

La libreria degli amori impossibili racconta la storia di Anna. Una donna che da giovane ha visto interrompere il suo grande amore a causa di una rivelazione che molti anni dopo si scopre essere falsa. Durante questo periodo Anna è andata avanti, lavora come commessa in una libreria un po’ particolare e ha un fidanzato, Edoardo. Quando la verità viene a galla tutto si rimescola, complice anche il casuale ritorno del suo ex. Ma c’è di più.

È come se questo romanzo avesse al suo interno un altro racconto. La storia della proprietaria de La stella polare, la libreria in cui Anna lavora. Scopriremo infatti un segreto su questa donna, capace di sconvolgere anche la vita già abbastanza turbolenta di Anna.

Ho davvero adorato questo romanzo, mai banale, così verosimile da rischiare di essere vero. La cura con cui è stata descritta la psicologia dei personaggi è straordinaria.

È un libro per nulla scontato. Quello che pensate possa accadere, in realtà non accade e il finale vi sorprenderà proprio perché non ve lo aspetterete.

I dialoghi sono fantastici e le descrizioni perfette. La cornice del libro è la mia amata Torino descritta a tratti, qua e là, senza indugiarci troppo, perché a Torino basta un soffio leggero per essere rappresentata.

Vi consiglio vivamente questo libro, ogni altra parola sarebbe superflua.

Enrica Leone

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...