Articoli Tv e Spettacolo · Ascolti Tv

Tv, il pubblico si stanca e a vincere è il meno peggio

IMG_4921

Un’altra settimana ancora sottotono per la televisione. La ripartenza di alcuni settori lavorativi, uniti all’assenza di novità hanno letteralmente azzerato gli ascolti, con pochissime eccezioni legate per l’appunto alle prime visioni. Anzi alla prima visione.

Mi riferisco a Vivi e lascia vivere, la fiction con Elena Sofia Ricci guadagna il primo posto della Top Ten con più di sei milioni di spettatori, ma attenzione il calo dall’inizio della serie è evidente.

A seguire, monotonamente, Montalbano.

Ciao Darwin si riprende nella puntata di sabato e non sembra avere problemi a superare lo scoglio Benigni su rai uno in replica con I 10 comandamenti che si posizionano al settimo posto con meno di 3,5 milioni di spettatori.

Bene l’Allieva 2 che rimane sopra ai 4 milioni. Subito sotto troviamo Tù sì que vales.

Esperimento riuscito, almeno in parte, per il concerto dei Pooh.

Meraviglie invece scivola sotto i tre milioni e si posiziona al nono posto.

Entra in Top Ten Live non è la D’Urso a cui, complice la bassa media di spettatori di tutto il panorama televisivo di questa settimana, gliene bastano 2,5 di persone davanti alla Tv.

IMG_4920

Il grafico dello share, che unisce per verità anche gli spettatori, parla chiaro. Percentuali basse per spettatori ancora più latitanti.

Basta vedere i dati di venerdì 8 per comprendere. Share tutti al di sotto della doppia cifra e un grande assente, Rai Uno che in quella serata ha voluto fortemente mandare in onda i David di Donatello in un contesto surreale e a tratti noioso.

A trionfare, a parte Vivi e Lascia Vivere e Montalbano, sono programmi di intrattenimento che tirano tardi, che ingrassano lo share e magari fanno pure addormentare sul divano.

Il day time invece ha provato un po’ a tornare alla normalità, da una parte con il riprendere la versione classica di Uomini e Donne, dopo il flop dell’esperimento online, e dall’altra con Vieni da me, che però fatica a riprendere il suo pubblico e l’Eredità, che in infondo non aveva mai smesso davvero di andare in onda. La strada però è ancora lunga prima di tornare alla reale normalità, tocca che ci si renda conto di questo e si agisca di conseguenza.

Enrica Leone

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...