Articoli Tv e Spettacolo

A volte le repliche valgono più delle prime Tv

Gli ascolti di questa settimana ci insegnano una cosa: ogni tanto è meglio una replica ben fatta che una prima Tv che non attira i telespettatori.

Di cosa sto parlando? Di Amici Speciali per esempio, che in Top Ten troviamo al nono posto con poco più di 3 milioni di spettatori, letteralmente surclassato dalla replica, in occasione della giornata della legalità, di Felicia Impastato la storia della mamma coraggio che cercò e lottò perché le verità sull’uccisione del figlio venisse a galla.

Due gradini sotto, al quinto posto della Top Ten, troviamo Soliti ignoti Speciale. Qui va fatta una premessa, a causa di un errore più unico che raro, non è stato registrato il dato del suo competitor Ciao Darwin, questo dunque può sicuramente falsare il suo posizionamento in classifica, ma non si può non notare come i più di 4 milioni di spettatori che Amadeus ha portato a casa, siano superiori ai circa 3,8 milioni che fece all’epoca della prima visione.

Rientriamo nei ranghi poi delle prima assoluta con Vivi e lascia vivere, la penultima puntata della fiction con Elena Sofia Ricci si posiziona prima con ben più di sei milioni di spettatori. Tallonata da Montalbano, ma ormai i suoi ascolti non fanno più notizia.

Altre repliche si susseguono in casa rai e Mediaset ed altre ne arriveranno nelle prossime settimane. Da premiare gli ascolti dell’Allieva 2, quasi da prima visione.

Dalla tabella dello share, oltre all’insolito sabato che abbiamo compilato un po’ alla bene e meglio, con i dati che avevamo a disposizione, ricordiamo infatti che Ciao Darwin non è sul podio, ma presumibilmente lo sarebbe stato se il suo dato fosse stato rilevato, notiamo una fiction in prima Tv Canale 5 intitolata La cattedrale del Mare che però si ferma all’11,2%. 

Bene invece Che tempo che fa che chiude una stagione complicata, ma piena di soddisfazioni con un 8,2% di share. La media delle 33 puntate andate in onda si è assestata sul 9%, ben due punti i più della media domenicale della rete. Un grande successo, per un programma che ha saputo riadattarsi al meglio nella situazione di emergenza, che però non lo mette al riparo da possibili ulteriori variazioni di palinsesto. Che tempo che fa è infatti confermato per la prossima stagione, ma la rete di messa in onda è ancora sconosciuta, si parla di un possibile ritorno sulla rete madre, cioè Rai Tre e forse quest’idea non è poi così male.

Enrica Leone

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...